Dimagrimento veloce vs riduzione lenta

Dimagrimento veloce vs riduzione lentaPerdere peso non è generalmente piacevole. Ovviamente, sparire centimetri e chilogrammi sono soddisfacenti, ma non sempre compensano il disagio connesso con la quantità di privazioni. Pertanto, molte persone che combattono contro il peso corporeo eccessivo vorrebbe risolvere il loro problema il più velocemente possibile. Di conseguenza, queste persone intraprendono azioni molto aggressive, che … risultano inefficienti o addirittura pericolose. Cosa può succedere di sbagliato durante il “dimagrimento veloce”?

Ci sono molti articoli sui risultati negativi del dimagrimento veloce, tuttavia, spesso accade che il nucleo di un problema sia presentato in modo esagerato. Ricorda ai giovani spaventosi gli effetti dell’assunzione di droghe e la creazione di argomenti, come: “se ci provi una volta, diventerai dipendente per tutta la vita”. Sebbene ci siano giuste ragioni per tali affermazioni (profilassi per la tossicodipendenza) e nonostante il fatto che alcune persone che “provano” diventino dipendenti, questo problema non riguarda tutti. I giovani lo sanno perfettamente, quindi avvertirli è inefficiente. Com’è collegato all’argomento di questo articolo?

È la stessa cosa con il dimagrimento

Ed è anche lo stesso con l’avvertimento contro il dimagrimento rapido, perché puoi sentire le dichiarazioni, secondo le quali se abbassi troppo le calorie, il tuo corpo inizierà la “modalità fame” e il metabolismo rallenterà così tanto che dopo due settimane di tale dieta aumenterai di peso dopo aver mangiato un pezzo di pane con un pezzo di pomodoro. Ci sono molte teorie e persone simili sulla dieta di solito sanno che non sono vere. Ed è un modo breve per iniziare a credere che “tutto ciò che dicono negativo sul dimagrimento veloce non è vero”. Considerando che il dimagrimento disperato, anche se non può portare a “rottura metabolica”, è rischioso e di solito non causa i risultati pianificati cm-appenninopistoiese.pt.it. Può anche essere spiegato in modo logico, evitando il panico e gli argomenti fittizi.

Biologia intelligente …

Biologia intelligente ...La prima cosa che devi capire è il fatto che il corpo umano ha provato diversi modi di nutrire durante il processo di evoluzione. In realtà, non lo ricordiamo, ma i nostri geni lo fanno. La storia della nostra specie è creata con innumerevoli intervalli di tempo delle fasi alternative di maggiore e minore disponibilità di cibo. Le condizioni che oggi sperimentiamo sono nuove per la nostra biologia. In passato eravamo semplicemente affamati, anche per giorni o settimane. E a volte – mesi. Il corpo umano doveva imparare come affrontarlo. Ha creato la capacità di utilizzare l’energia in modo economico durante il deficit calorico, oltre a un efficiente smaltimento delle riserve quando il cibo è disponibile. Abbiamo avuto queste capacità fino ad ora, ma oggigiorno la disponibilità di cibo è illimitata – e questo è un cambiamento importante.

Fame vs forza di volontà

Devi ricordare del fatto che il corpo umano ha fame durante il deficit. La fame diventa più forte se il deficit è più profondo e più lungo è (non scriverò su alcuni meccanismi di adattamento legati alla chetogenesi). In condizioni naturali, una maggiore sensazione di fame ha aumentato la motivazione a cercare e ottenere cibo. Al giorno d’oggi il risultato fisiologico è in realtà simile (tendiamo a cercare cibo quando abbiamo fame, per esempio andiamo all’aperto per trovare un volantino e pubblichiamo una pizzeria di casa degli hamburger), ma il risultato metabolico è diverso. Perché è diverso? Perché la disponibilità è alta e possiamo immagazzinare quantità illimitate di energia nel tessuto adiposo.

Il corpo può difendersi

Le informazioni di cui sopra sono una sorta di background per l’idea di “dimagrimento veloce”. Dato che il corpo umano ha sviluppato meccanismi che gli consentono di adattarsi a un basso apporto energetico e, d’altra parte, ci costringono a cercare e ottenere cibo più forte se il deficit calorico è più forte, è bene ricordare che se si vuole perdere peso velocemente , noterai una risposta rapida del corpo. Le apparenze di Agains, tuttavia, il problema più grande non è l’adattamento metabolico a un minore apporto energetico (che si manifesta principalmente con la diminuzione dell’attività fisica spontanea), ma la sensazione di fame. La fame è qualcosa che non sperimentiamo tutti i giorni. Non è un “desiderio di una torta”.

Fame e appetito

Fame e appetitoAbbiamo imparato a mescolare la fame con l’appetito (e non è la stessa cosa). L’appetito può anche comparire quando si è sazi: ad esempio dopo aver mangiato la pizza ci si sente come se avessero gelati o cheesecake. La fame è quando il corpo pensa che manchi di cibo. La fame è il sentimento che può essere davvero gravoso e … motivare a mangiare. È difficile far fronte alla vera fame in un modo diverso dal consumo. Inoltre, il deficit energetico più profondo e più a lungo dura, la fame peggiore (è un’altra semplificazione, perché la qualità dei prodotti alimentari è importante).

conclusioni

Pertanto, più rapidamente si desidera perdere peso e la dieta più estrema che si utilizza, più forte è la sensazione di fame e più difficile è affrontarla. Di solito siamo in grado di affrontare la crescente sensazione di fame per 2 -3 giorni. Ma il quarto giorno è davvero difficile, inoltre, nessuno elogia te e Il progresso non è così imponente come desiderato. Il quinto giorno è il picco quando brami il cibo. Il sesto giorno arriva con rimorso e decisione forte sul miglioramento, ma a partire da … Lunedì. Di conseguenza, ti compri per tre giorni e poi ricominci a stare di nuovo, a volte con una motivazione migliore, altre volte peggio. Ma deve essere così ogni volta? Non lo fa, ma di solito lo è. Se qualcuno pensa che tali limiti non lo riguardino, in quel caso la vita solitamente verifica quell’entusiasmo abbastanza velocemente, efficientemente e … dolorosamente.